Arte, musica e design insieme per MAD Zone




Nell’headquarter milanese di TID è pronta ad andare in scena un’esibizione ad alto tasso creativo, nata dalla collaborazione con Elle Decor e Istituto Marangoni.



Musica, arte e design. Talento, innovazione e creatività. Un’esibizione che si presenta esclusiva, una serata che si annuncia perfetta. Sono queste le premesse di MAD Zone, l’exhibition da non perdere. In programma il prossimo 16 giugno, a partire dalle 19.30, presso Spazio Tid (www.theinteriordesign.it/showroom-tid.php), nasce dalla collaborazione tra Elle Decor, Istituto Marangoni e Theinteriordesign.it. L’invito è aperto, l’occasione è curiosa. Non costa niente e offre tanto. Un percorso per tutti i sensi, un viaggio nel bello, uno stacco dalla routine, un momento di piacere in cui scoprire artisti emergenti e affermati, opere inedite e pezzi ricercati.




Protagonisti dell’incontro sono i vasi creati dai giovani studenti dell’Italian Product Design Master, guidati da Matteo Agati, autore del progetto vincente ME2. Presentati per la prima volta, tutti i pezzi si metteranno in bella mostra, accompagnati da una colonna sonora d’eccezione. Sara Loreni, direttamente dal palco di X-Factor, suonerà per tutta la serata. Sarà lei e la sua musica a far da sfondo a un’esibizione che vuole unire arte e design nel segno della creatività.




Accanto ai vasi, sfileranno arredi, mobili, opere, progetti e le creazioni in acciaio specchiante di Daniele Basso, noto artista che, da sempre legato al mondo TID, conta tre partecipazioni alla Mostra Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia e numerose esposizioni tra Milano, New York, Dubai, San Pietroburgo e Montecarlo. Per l’occasione non poteva mancare, voleva esserci. Non certo a mani vuote. Con lui arriva Les Plis De La Vie. «Si tratta di un’opera in cui spazio e tempo si contraggono nello spigolo, espressione fisica del cambiamento, vera costante della vita», spiega Basso. «Gli spigoli descrivono in modo unico chi siamo e le mille facce della realtà... quando il nuovo si fa largo!».




E il nuovo, come la novità e l’innovazione, sono concetti cari al padrone di casa Francesco Tursini, amministratore delegato di TID. «Anche per questo cerchiamo di dare spazio ai giovani designer e alla realizzazione dei loro progetti», afferma. «La nostra è una società poliedrica basata sul rapporto tra le persone, tutte le persone: dagli artisti, ai clienti, passando per i fornitori; e una delle nostre mission è condividere il network di aziende con cui collaboriamo, mettendolo a disposizione di designer emergenti». Detto, fatto. Mad Zone, in due parole.




Info: TID

*post sponsorizzato*




  1. Sollevando puntoit:

    bellissimo post....
    http://sollevando.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...