Casa fai da te?




Ristrutturare casa da soli, disdegnando di rivolgersi ad un architetto è una scelta che può trasformarsi facilmente in una costosa perdita di tempo, oltre che "finanziariamente imprudente".

Interventi fatti da personale poco esperto danno risultati di scarsa qualità e non a regola d'arte che sviliscono la proprietà, abbassano la qualità della vita e possono far scendere il futuro valore di vendita della casa sul mercato.
Se dovessi tornare indietro mi affiderei ad un professionista.
Son soldi risparmiati di moment e maalox.

Non tanto i progetti ma il tempo dedicato, le visite in cantiere, io sono li mattina mezzogiorno e sera e comunque le cose non vengono fatte come voglio, gli artigiani se hanno dubbi, che sia l'altezza di un tubo o la lunghezza di un muro se non hanno istruzioni precise vanno avanti come sta bene nella loro testa e sarà sempre diversa da come era nella tua.
E tutto questo è solo mia imperizia perchè non ho, sempre, una visione d'insieme e mi scordo di volta in volta di piccoli particolari che un professionista non trascurerebbe.

Maledetta quella volta per risparmiare 2/3 mila euro.

(e cosa più fastidiosa mia moglie che me lo rinfaccia ogni 2 giorni)

Un lavoro accurato

Le case di carattere che scegliamo per gli articoli del nostro blog generalmente hanno standard elevati, frutto del lavoro di maestranze qualificate, arredatori e architetti non solo per il progetto ma anche per il coordinamento delle lavorazioni.

Il budget

Difficile gestire da soli una ristrutturazione sia insieme veloce ed economica, modifiche e ripensamenti a lavori iniziati incidono pesantemente su budget e tempi di realizzazione.
Per evitarli serve l'esperienza del progettista e la sua capacità di avere chiaro in mente il quadro complessivo dell'opera.

I disagi

Un aspetto da non sottovalutare, ma che spesso viene trascurato dalla maggior parte dei proprietari di casa finchè non ci si ritrova immerso è l'interruzione dello stile di vita normale durante una ristrutturazione, il caos, il rumore e le restrizioni che subentrano... i lavori meno durano meglio è!



Foto: My scandinavian home
Per info, consulenze e preventivi: cafelab studio




  1. Classifica Permanente ASL Italia:

    Ho ristrutturato casa da me.
    Nel senso che ampiamente scottato da precedenti esperienze con "professionisti" ho limitato l'intervento dell'architetto alla fase iniziale, dove 85 metri di spazio, liberati da tutti i muri non portanti sono stati ripensati su mia indicazione. Il contributo del professionista è stato minimo, ma fondamentale, perché a quella soluzione io non avevo proprio pensato, ne' probabilmente ci sarei mai arrivato.
    Per il resto il budget che avevo, giudicato insufficiente dall'archietto, è stato rispettato pianamente e sono stati effettuati anche alcuni piccoli interventi non previsti. Certo mi son dovuto documentare su decine, se non centinaia di aspetti, mi son rovinato il fegato a discutere e dare ordini ad artigiani che proprio non ne volevano sapere, di fare le cose come volevo io e come da disegni e misure, ho mandato diffide e raccomandate.
    Però alla fine l'immobile è profondamente mio, ogni muro, gradino, interruttore, porta sono esattamente dove li volevo e funzionali alle mie esigenze.
    Lo rifarei subito, perché la fatica è stata tanta, ma la soddisfazione è impagabile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...