Una casa biosostenibile in Friuli




Tra le colline friulane, vicino Martignacco (Udine), è stata realizzata da Domus Gaia una villa dalle caratteristiche biosostenibili, Villa Our Time.
Il progetto, calibrato secondo le più recenti soluzioni della bioedilizia, oltre all'aspetto estetico, è volto soprattutto al risparmio energetico.

Dal punto di vista energetico, infatti, Villa Our Time mantiene elevati standard grazie all’uso di impianti di riscaldamento a pavimento con pompa di calore, fotovoltaico e ventilazione meccanica controllata.

Al di là delle considerazioni energetiche, la villa appare perfettamente integrata nel verde, con il giardino che diventa parte dell'abitazione grazie alla presenza di ampie vetrate.





Via Domus Gaia



Acquisti per il bagno? Ecco come fare



http://coffeebreak-eshop.pswebshop.com/it/

L'ambiente bagno non è più semplicemente uno "stanzino dove espletare le funzioni elementari", è diventato il luogo dove dedicarsi alla cura della persona, c'è grande cura del dettaglio, ci sono interessantissimi webmagazine come Bagni dal mondo che trattano esclusivamente della cultura del bagno.

Tutto questo interesse fa si che fra produttori, piastrelle, rubinetterie, mosaici, sanitari... la scelta sia infinita!

Dopotutto è un ambiente di dimensioni limitate, interamente fatto di impianti tecnologici, per quanto semplici e in cui le tendenze cambiano di continuo.
Perciò quando si decide di ristrutturare una bagno non basta scegliere un colore ed uno stile, sono tante le cose da decidere e i piccoli dettagli sono importanti!

Un elenco degli acquisti

Tanto per rendere l'idea, proviamo a stilare un abbozzo dell'elenco di quello che va acquistato necessariamente prima di affidare i lavori a idraulici e muratori:

Piastrelle per il rivestimento e pavimentazione: marca, modello, colore, quantità, dimensioni, colore della fuga, WC, corredato da seduta, cassetta di scarico, placca, staffe,  bidet con sifoname, rubinetteria e staffe, lavabo, da scegliere nelle varie forme e tipologie, sifone e rubinetteria, 
doccia o vasca, con rubinetteria, tutte le parti ad incasso da fornire all'idraulico in fase preliminare ecc...

Insomma un elenco estremamente lungo ed articolato da ricordare!
Soprattutto quando si gira per negozi o si è seduti davanti un venditore.

http://coffeebreak-eshop.pswebshop.com/it/

Il segreto dell'architetto per ricordare tutto


No, non è una dieta a base di bacche...

Il nostro "segreto" sono una serie di moduli preimpostati che abbiamo preparato in forma schematica con disegni e promemoria da compilare.
Queste tabelle contengono tutto il necessario per tenere sotto controllo ogni aspetto delle forniture acquistate per il cantiere, dal numero di telefono del rivenditore fino all'indicazione del modello del lavabo.

I moduli hanno facilitato molto il nostro lavoro: dovendoli compilare è quasi impossibile dimenticare qualcosa e soprattutto si riesce ad avere un quadro completo degli acquisti fatti e di quelli ancora da fare.

Scarica GRATIS  un esempio dei moduli BAGNO


coffeebreak-eshop

Su CoffeeBreak-eshop, il nostro nuovo ecommerce, abbiamo messo a disposizione - scaricabili gratuitamente -  i primi due moduli per effettuare gli acquisti per il bagno.

http://coffeebreak-eshop.pswebshop.com/it/home/16-shopping-list-test-il-bagno.html

La raccolta


I Moduli per il bagno sono un estratto della raccolta completa "Shopping List" che comprende:

  • SL001 - Dichiarazione Iva Agevolata edilizia
  • SL002 - Lista acquisti - cucina 
  • SL003 - Tabella dimensionamento e acquisto - rivestimenti cucina .
  • SL004 - Lista acquisti - bagno 
  • SL005 - Tabella dimensionamento e acquisto - rivestimenti bagno .
  • SL006 - Lista acquisti - illuminazione 
  • SL007 - Tabella dimensionamento e acquisto - corpi radianti 
  • SL008 - Tabella dimensionamento e acquisto - pavimentazioni
  • SL009 - Lista acquisti - porte 
  • SL010 - Lista acquisti - finestre 
  • SL011 - Lista acquisti - cassonetti 

I Moduli che usiamo quotidianamente e condividiamo con voi sono pensati per essere utilizzati sia dai privati che dai professionisti; sono completamente personalizzabili  e disponibili nei formati più comuni: Office, OpenOffice e Rich Text Format

Per chi ci segue, sono disponibili da scaricare e provare GRATUITAMENTE due dei Moduli dedicati agli acquisti per il BAGNO, li trovate QUI.

http://coffeebreak-eshop.pswebshop.com/it/home/16-shopping-list-test-il-bagno.html


Info & Shopping: Coffee Break Eshop




Un recupero di carattere in Spagna




E' molto suggestivo il recupero di questa antica fattoria spagnola del XVIII secolo a cura di Serge Castella.








Via Decordemon



WaterPebble, come risparmiare acqua, in modo divertente




Un viaggio di mille miglia comincia con un passo, (Lao Tzu).

La saggezza cinese ci ricorda che ognuno di noi può contribuire, nel suo piccolo, alla tutela ambientale, anche solo affidandosi a piccoli gesti. A cominciare, ad esempio, dal rito mattutino della doccia. Quanta acqua ci è realmente necessaria per lavarci? E, quanta, invece, ne sprechiamo?
A questi interrogativi risponde, in modo semplice ed immediato, WaterPebble, il little water saver famoso nel mondo, dal design accattivante, progettato da Paul Priestman e 100% made in U.K., che monitora i nostri consumi idrici e ci consente di ridurli gradualmente.





Posizionato sul fondo del piatto doccia, WaterPebble misura la quantità di acqua consumata nel corso della doccia e la memorizza, definendo in tal modo il tempo di durata delle docce successive.
Grazie al semaforo che lampeggia dal verde al rosso, WaterPebble avvisa quando concludere la doccia, diminuendo automaticamente e gradualmente il tempo di utilizzo dell’acqua, aiutando a ridurre i consumi idrici, e, quindi, i consumi energetici e le relative bollette, in maniera divertente ed efficace.
La quantità di acqua risparmiata grazie all’impiego di WaterPebble durante il ciclo di vita di una sola batteria arriva a circa 36.000 litri.



Attualmente WaterPebble è arrivato alla sua terza versione, WaterPebble V3, che presenta, rispetto alla versione precedente, i seguenti improvements:


  • miglioramento dei consumi energetici del 400%
  • riduzione del numero complessivo di componenti
  • utilizzo di materiale riciclato
  • top più piatto e realizzato in materiale ABS
  • versione audio a richiesta
  • possibilità di scelta tra 4 colori.


WaterPebble, in Italia, è distribuito in esclusiva dalla società Il Delfino ed è acquistabile su ECO365.it, il tuo Ecostore Online, interamente dedicato a prodotti e servizi progettati e realizzati all’insegna della sostenibilità ambientale.

Info: ECO365.it

*post sponsorizzato*



L'Olanda ci ha affondato la Barcaccia




La fontana della Barcaccia é la prima fontana progettata interamente come un’opera scultorea, che rompe i canoni della classica vasca dalle forme geometriche.
E' alimentata dall'Acqua vergine, l'acquedotto dell'Aqua Virgo è stato il sesto acquedotto romano, ed è oggi l'unico ad essere ancora funzionante. Come quello dell'Aqua Iulia, fu costruito da Marco Vipsanio Agrippa, amico, generale e genero di Augusto, e venne inaugurato il 9 giugno del 19 a.C. La sua principale funzione doveva essere quella di rifornire le Terme di Agrippa, nella zona del Campo Marzio. Capta acqua da sorgenti nei pressi del corso dell'Aniene, al km 10,5  della via Collatina (nella località attualmente chiamata "Salone") e prende il nome probabilmente dalla purezza e leggerezza delle acque che, in quanto prive di calcare, hanno consentito la conservazione dell'acquedotto per 20 secoli.

I papi e gli artisti

Nei secoli diversi papi hanno operato rifacimenti e restauri: Niccolò V, che oltre ad aver incrementato la portata con la captazione di nuove sorgenti affidò l'incarico del restauro a Leon Battista Alberti, Paolo IV, Sisto IV, Pio IV, Pio V, Benedetto XIV e Pio VI.
Nel 1627 papa Urbano VIII incaricò Pietro Bernini, che già lavorava all’ampliamento dell’acquedotto stesso, di realizzare una fontana nella piazza sottostante la chiesa della Trinità dei Monti che allora, in mancanza della scalinata, sorgeva sul bordo di una scarpata. L'opera fu completata nel 1629, e il Bernini fu aiutato anche dal figlio Gian Lorenzo, che probabilmente la completò alla morte del padre.

Le difficoltà tecniche e la forma della fontana

La realizzazione comportò il superamento di alcune difficoltà tecniche, dovute alla bassa pressione dell'acquedotto, che non permetteva la creazione di zampilli o cascatelle.
I Bernini aggirarono le difficoltà ideando la fontana a forma di barca semisommersa in una vasca ovale posta leggermente al di sotto del piano stradale, con prua e poppa, di forma identica, molto rialzate rispetto ai bordi laterali più bassi, appena sopra il livello del bacino.

Al centro della barca un corto balaustro sorregge una piccola vasca oblunga, più bassa delle estremità di poppa e prua, dalla quale fuoriesce uno zampillo d’acqua che, riempita la vasca, cade all’interno della barca per tracimare poi, dai bordi laterali bassi e svasati, nel bacino sottostante.
L’acqua sgorga da altri sei punti (tre a poppa e tre a prua): due sculture a forma di sole con volto umano, che gettano acqua verso altrettante conche all’interno dell’imbarcazione, e quattro fori circolari (due per parte) rivolti verso l’esterno, simili a bocche di cannone.
Oltre ai due soli, completano le decorazioni due stemmi pontifici, con la tiara e le api simbolo araldico della famiglia del pontefice (i Barberini), alle estremità esterne della barca, tra le due bocche di cannone.

Rabbia e sdegno

Le immagini di ieri ci hanno lasciato sdegnati e non abbiamo alcuna intenzione di riportare le foto di quei poveri mentecatti;
abbiamo solo un consiglio per i nostri lettori:
Venite a visitare Roma, prima che il prossimo barbaro lo faccia per voi







Fonti e immagini Wikipedia, National Geografic, Roma Sparita



Un casale da sogno nelle Marche




Nel 1994 una coppia tedesca si innamorò di questo luogo nelle marche, acquistò la casa, all'epoca quasi in rovina, e l'ha ristrutturata, trasformandola in una casa per le vacanze da sogno.
Il progetto è stato curato dallo studio  BBSC-Architects, di  Anversa.
Questa casa, che è stata ribattezzata Ca Mattei, è caratterizzata dall'unione dello stile rustico con il moderno, in una trasposizione attuale dell'architettura rurale italiana.








Info: Ca Mattei



Un articolo di cafelab su arredamento.it




Oggi, chi frequenta il portale dedicato alla casa e al design arredamento.it, nella sezione dedicata alla Zona Notte, troverà un articolo scritto da cafelab studio e dedicato alla progettazione delle cabine armadio.
Buona lettura!



Un appartamento a Parigi




Questo appartamento, sito nel centro storico di Parigi, è stato ristrutturato dall'interior designer Tatiana Nicol.





Via HomeDSGN



Buon San Valentino!




Buon San Valentino a tutti i nostri lettori!

Per voi, alcune immagini dedicate all'amore, disegnate da noi di cafelab studio e disponibili sul nostro shop su Society6, declinate in diverse varianti di prodotti (cuscini, copripiumino, tende per docce, stampe, custodie per cellulari, orologi da pareti, tappeti...etc); condividetele pure se vi piacciono!




 








Una casa come un loft in Polonia




Pareti bianche, pavimenti in legno grezzo e vecchi mattoni riportati a vista conferiscono a questa casa le caratteristiche di un  loft progettato e  realizzato da Widawscy Studio Architektury, in Polonia.
I suoi abitanti, una coppia di giovani viaggiatori, erano amanti dello stile scandinavo, dei decori geometrici e dei pattern colorati e le loro preferenze del resto, si evincono chiaramente dal design di ciò che li circonda. Il pavimento dell'ingresso e la parete in scala sono rivestiti con un mosaico di cementine (piastrelle di cemento fatte a mano) colorate, dai decori geometrici, retro ma attuali.
La cucina e la zona pranzo formano un'unica area funzionale con un nucleo in mattoni che nasconde le scale.
Un altro forte accento di colore  è dato dalle particolarissime porte a vetri che delimitano la camera da letto, realizzate a mano.


  




Via HomeAdore



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...