Chiedi all'architetto!




Spesso la risposta ad alcune semplici domande, che presuppongono la conoscenza della normativa urbanistica, costituisce un problema per i non addetti ai lavori.

Di seguito una selezione di quelle più comuni che ci vengono rivolte più spesso!

1. Voglio demolire un tramezzo...posso farlo?
I casi sono 2:
- se la parete non è portante,  basta consegnare una pratica per manutenzione straordinaria(CILA) presso il proprio Comune (con consegna elaborati + relazione tecnica asseverata da un tecnico) e quindi, a lavori finiti, una variazione catastale;
- se la parete è portante, potrebbe bastare, oltre a quanto detto in precedenza, la dichiarazione del tecnico che asseveri che tale demolizione non inficia la statica dell'edificio oppure, per interventi più corposi, serve un  calcolo statico depositato presso il Genio Civile.

2. I muri della mia casa sono diversi da quelli sulla dalla piantina catastale...che faccio?
Accade se ci sono stati interventi pregressi sull'abitazione, non dichiarati in Comune; per spostamenti di porte o abbattimenti di muri si richiede presso il proprio Comune una pratica in sanatoria (con consegna elaborati + relazione tecnica asseverata da un tecnico) e quindi una variazione catastale.
NB: La soluzione "semplice" che a volte viene proposta in fase di compravendita, ovvero modificare direttamente al catasto la piantina, non è in regola con la legge (anche se con opportune scappatoie è realizzabile...) quindi pensateci prima di attuarla "a cuor leggero"!

3. Voglio aprire una nuova finestra...come si fa?
Prima di aprire una finestra, come prima cosa, è necessario verificare, secondo normativa urbanistica, se sussiste il distacco necessario dall'edificio prospiciente (ameno 10 m). Quindi, andrà presentata in Comune una pratica (SCIA o  DIA).
NB: Se l'immobile ricade in zona vincolata, oppure è sito in centro storico, si deve richiedere ANCHE il parere dell'Organo che gestisce il vincolo (Sovrintendenza, Ente Parco, Regione, etc)

4. Ho chiuso il mio terrazzo e l'ho trasformato in una "nuova stanza"...posso sanarlo?
In linea di massima no, a meno di un nuovo Condono edilizio. Però, è possibile verificare se l'intervento risulti conforme alla normativa urbanistica vigente ed in caso affermativo, richiedere un titolo in sanatoria oppure verificare se è possibile approfittare del Piano Casa.

5. Vorrei chiudere il mio balcone con infissi...come posso fare?
Per non realizzare una costruzione abusiva, è importante non utilizzare strutture "fisse", cioè ancorate a terra e soffitto, ma scegliere pannelli in vetro mobili, sempre informandosi preventivamente presso il proprio Ufficio Tecnico riguardo la fattibilità dell'intervento (le sanzioni sono amministrative e penali...).
NB: In caso di condominio, è possibile che altri condomini vi facciano causa poichè è stato "leso il decoro dell'edificio...

CAFElab Studio si occupa di normativa, oltre che di architettura, lighting design ed interior design. 
Progettiamo per i nostri clienti (enti pubblici, professionisti e privati cittadini) spazi di vita confortevoli e funzionali. [tweet this]
Per contattarci:




CONTACT FORM

       


Html email form powered by 123ContactForm.com | Report abuse



Immagine via Architectinperson




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...