Bulthaup, antico e moderno si fondono




Accade a Berlino, 1904 quando l’architetto Hermann Muthesius viene incaricato di progettare una villa in campagna per l’imprenditore Eduard Bernhard nella foresta di Grunewald. Muthesius, cofondatore del movimento tedesco della Sachkusìchkeit, sceglie per il suo progetto la linearità, con pareti rivestite in legno scuro e soffitto a cassettoni, in netta contrapposizione con i dettami artistici dell’epoca, che prediligevano motivi decorativi floreali.
Dopo oltre 100 anni, la storia in un certo senso si ripete, a Berlino, nel 2006, quando l’architetto Robert Quehl viene incaricato di riportartare a nuova vita questo edificio, che, per motivi bellici, durante la Seconda Guerra Mondiale aveva perso la sua funzione residenziale. Infatti, i nuovi proprietari, decidono di ristrutturare la residenza nello stile che un tempo aveva caratterizzato il Deutscher Werkbund.

E qui entra in gioco Bulthaup  anche la cucina doveva essere in linea con il progetto complessivo, soddisfando i principi del movimento, ed essendo cioè “sobria, funzionale e di qualità”.

Il sistema scelto, Bulthaup b3, è realizzato in acciaio e rovere di palude con raffinate venature orizzontali. In particolare questo tipo di rovere, rappresenta un tipo di finitura esclusivo, unico e pregiato, è un legno fossile vecchio di oltre 2000 anni, estratto durante gli scavi di risanamento del Danubio, che si inserisce magnificamente nell'estetica sobria della casa.

Info: Bulthaup




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...