Inquinamento indoor, scopri quali piante purificano l'aria




L'argomento dell'inquinamento indoor spesso è sottovalutato e poco conosciuto; in casa o in ufficio possono essere presenti materiali formati da composti chimici potenzialmente pericolosi che rilasciano sostanze tossiche nell'ambiente.

Se poi si tiene conto del fatto che, le chiusure ermetiche che oggigiorno garantiscono un adeguato risparmio energetico impediscono però il ricambio d'aria, col tempo ci si può trovare ad accusare sintomatologie legate a questo tipo di inquinamento.

Un valido aiuto arriva dal verde, nello specifico ad alcune specie vegetali in grado di purificare l'aria; infatti molte piante d'appartamento si comportano come dei veri e propri mangia-veleni, assorbendo sostanze nocive e rimuovendo dall'aria le particelle tossiche.

1. FORMALDEIDE

Un tempo molto più utilizzata, è oggi ancora presente nelle colle e nei prodotti che impregnano il legno.
Viene neutralizzata da piante quali: clorofito, dracaena, felci, ficus benjamin, filodendro, sanseveria.


2. VOC
Questa sigla indica i "Composti Organici Volatili", o meglio vapori di benzene, toluene, tricoetiliene, xilene, che si trovano nei prodotti per la pulizia della casa, nei deodoranti, nelle tappezzerie.
Per contrastarli possono essere utili: aloe, banano nano, dieffenbachia, edera, gerbera, spatifillo, syngonium.


3. SVOC
La sigla indica i "Composti Organici Semivolatili", gas inodori e incolori, molto pericolosi, come monossido di azoto, anidride carbonica, ozono, biossido di azoto e di zolfo; sono generati da prodotti della combustione in generale.
Sono efficaci piante quali: beaucarnea, gerbera, giglio, peperomia, sanseveria, scindapus.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...