Japan Ispiration Gardening: i Kokedama





Direttamente dal Giappone, arrivano i “Kokedama”(perle di muschio): ritenuti i bonsai dei poveri, sono installazioni floreali composte da piante di vario genere alloggiate dentro una palla di muschio

Senza necessità di essere alloggiati in un vaso, questi parenti del bonsai possono essere collocati in un vassoio ben illuminato oppure, soluzione più suggestiva, possono essere appesi con fili invisibili, sospesi nell'ambiente scelto.
Artista dei Kokedama è Fedor van der Valk, con i suoi “String Gardens”.
 




Ma cosa sono precisamente?

Si tratta di piante da fiori o da frutto, preferibilmente da interno, racchiuse dentro una palla di terriccio specifico (il Ketotsuchi (detto Keto) o l’Akadama. Questi prodotti sono reperibili in vivai o rivendite che trattano bonsai), di diametro uguale o minore ai 10 cm, ricoperta di muschio vivo che racchiude le radici le pianta e la fa vivere senza il supporto del vaso.Le palle possono essere avvolte in reti elastiche o in fili di cotone o di nylon in modo da poter essere appese o appoggiate e diventare elemento decorativo e scenografico.


  

Per far prosperare il Kokedama è necessario bagnarlo una volta a settimana, immergendo per pochi minuti la palla in una bacinella d'acqua in modo che ne assorba l'umidità; quindi andrà strizzata e posizionata in un angolo luminoso.

Immagini:Stringgardens




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...