Estate, tempo di casa al mare





Arredare una casa al mare con stile impone la scelta di un look sofisticato ma casual, dove attraverso l'incontro fra spazi interni e spazi esterni, il vecchio e il nuovo si fondono in un mix rilassato ed elegante.
Inoltre, l'uso intenso che se ne fa per periodi relativamente brevi, indirizza verso una estetica coniugata necessariamente alla funzionalità.


La scelta degli elementi di base fa la differenza: molta luce naturale, palettes neutre o con colore predominante il bianco, inserimento di elementi d'accento nelle tonalità del mare, uso di superfici riflettenti che veicolino all'interno la luce e sopratutto l'atmosfera estiva, e infine, l'inserimento di elementi presi a prestito dall'arredamento nautico.
Ecco alcuni accorgimenti adattabili per qualsiasi casa al mare:

1. Righe, righe, righe...


Le righe, utilizzate nelle textures delle imbottitture dei lettini a bordo piscina e negli asciugamani, nei colori classici blu navy e bianco, rappresentano la tradizione nelle case al mare e sono davvero intramontabili; per enfatizzare lo stile nautico si possono accostare a questo tipo di pattern lampade in metallo brunito, più o meno contemporanee e mobili e pavimenti in legno lucido nelle tonalità scure, ad esempio il teak, il legno nautico per eccellenza.


2. Bohemian Style

Tessuti batik, mobili in vimini, cuscini dalle textures esotiche, ombrelloni con le frange che oscillano nel dolce vento del tramonto...insomma la casa al mare come un prezioso angolo di relax sul tipo " Don't worry, be happy", per sentirsi trasportati subito in un'isola lontana.
In questo caso, tutto sarà permeato da un “ sapore di viaggio” che renderà la vacanza un po' gipsy.

3. Legno grezzo

L'utilizzo di un pavimento in assi di legno a finitura grezza, piacevole da calpestare a piedi scalzi è ottimo per ricreare un' effetto bungalow in una casa al mare, sullo stile delle Coastal Housesamericane.

Senza esagerare per evitare l'effetto "mercatino", nell'arredo si possono inserire mobili e complementi in legno di riciclo, per un effetto vintage e vissuto o creati con objets trouvés, portati dal mare.



4. Total White

E' questo il caso in cui vengono versati litri e litri di vernice bianca, su pareti, e perchè no, anche sui pavimenti (ad esempio, se di legno possono essere appositamente trattati e verniciati).
Questa palette, sbiancata dal sole, ha il potere di creare un ambiente pulito, arioso.
Ma bianco all'interno deve fare eco con bianco all'esterno, per creare uno spazio senza soluzione di continuità. Per sottolineare i panorami mozzafiato (si spera...) all'esterno, unici colori ammessi qualche macchia di colore molto saturo, a partire dal classico azzurro oltremare.


5. Palettes naturali

All'interno, per portare le textures della spiaggia in casa e creare un'atmosfera soft e rilassata, non c'è niente di meglio dell'utilizzo di tessuti in fibre grezze come il lino, la juta e il cotone in colori neutri. Qualche accessorio invecchiato dal tempo o un dettaglio in corda andrà a sottolineare ancora di più la vocazione marinara della casa, in uno stile semplice all'apparenza ma volutamente ricercato, sofisticato e casual allo stesso tempo.
Come accessori e complementi d'arredo conchiglie e stelle marine per esaltare l'effetto naturale, insieme a qualche accenno di azzurro e verde acqua.


L'articolo completo si trova sul numero di Giugno di Insider Magazine, distribuito nei migliori locali di Roma.
Sul sito web è a disposizione copia della rivista in formato pdf.

Immagini: Greece-villas




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...