Yoga, rilassa mente e corpo



newsletter
subscrive


Siate semplicemente

Sempre più persone ci richiedono di ricavare uno spazio in casa dove rilassarsi e meditare dopo una giornata frenetica.
Molti trovano rassicurante sapere di poter praticare quando vogliono.

In alcuni casi si riesce ad avere una camera tranquilla e silenziosa dove praticare le àsana, in altri ci si deve accontentare di ricavare un rifugio rilassante in un angolo di una stanza.
Dato che lo yoga richiede tranquillità e possibilmente una totale privacy, di solito si usa un angolo nella stanza da letto.


I principi di base sono che l'ambiente debba essere ben arieggiato e condizionato, possibilmente con un pavimento in legno coperto da stuoie o tappeti.

Dovrebbe essere uno spazio molto personale, con un arredo semplice;
cuscini, fiori freschi, statue o altari saranno aggiunti solo se utili al relax e alla pratica, non per distrarre nè per impressionare.

Generalmente le sedute giornaliere sono due:
La prima di mattina dove la luce dovrebbe essere quella naturale del sole, più energizzante, ma non diretta.
Per quella serale invece, candele e lumi per favorire il rilassamento con un'illuminazione soft e morbida.


La temperatura dovrebbe essere confortevole, ideale per far lavorare i muscoli del corpo senza bruschi stress.


Praticare yoga nello stesso posto, giorno dopo giorno, può aiutare a coltivare la consapevolezza di se e di ciò che ci circonda.

Col tempo, lo yogin inizierà a notare come la luce si sposta nelle diverse stagioni, come il corpo si sente in giorni diversi, come la mente saluta lo stesso spazio con nuovi pensieri.

Immagini: Vogue, Photorack.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...