Vasca: guida alla scelta




Rituale religioso o curativo, la balneazione è sempre stata più della semplice igiene personale, e il bagno moderno non fa eccezione. Non solo spazio funzionale, l'ambiente bagno è un paradiso in cui rifugiarsi dopo una dura giornata, un posto dove rilassare mente e corpo.
Punto focale del bagno è, dove desiderata, la vasca da bagno; la prima scelta che andrà fatta in vista di un acquisto riguarda la possibilità di avere vasca e doccia combinate o separate.

Vasca e doccia combinate, se lo spazio è stretto, possono essere una scelta necessaria per avere un bagno più funzionale e spazioso. Al contrario vasca e doccia separate sono l'ideale per chi ama rilassarsi seduto o sdraiato.

Il secondo quesito, direttamente legato al primo, riguarda la scelta del tipo di vasca da bagno, freestanding o incassata, lineare o angolare...

Soprattutto dovrebbe guidare il tipo di look che si desidera ottenere: per le vasche freestanding ad esempio, alcune persone preferiscono le vasche in stile, con le zampe e un orlo arrotolato, mentre altri scelgono un design più contemporaneo, orientato verso curve e forme organiche dove è più facile rilassarsi.

Alcuni preferiscono scegliere una vasca angolare, bella da guardare, e in alcuni casi salvaspazio, ma spesso scomoda per sedercisi.

Tuttavia al momento le più richieste sono le vasche monoblocco, di ridotte dimensioni e forme scultoree ma minimal, realizzate in materiali moderni come il Corian, LG Hi-Macs (acrilico) e Cristalplant (minerale composito).




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...