IPhone: è gradito abito chiaro



Dopo numerosi  proclami e altrettante smentite Apple ha finalmente varato il suo iPhone 4 bianco, praticamente con la livrea che sono soliti indossare gli altri "prodotti della casa"!

L’iPhone bianco doveva esordire in concomitanza con l’uscita dell’iPhone 4, inveceil suo arrivo è slittato a quasi un anno di distanza. La motivazione? Doveva essere studiato un sistema più eficiente per la prtezione ai raggi UV, praticamente come per la pelle umana (!!!).



Contact form: CAFElab Studio di Architettura


CAFElab - architetti a Roma


Html email form powered by 123ContactForm.com | Report abuse



Holi, il lancio dei colori




Ogni anno il popolo Indù, celebra Holi, il Festival dei Colori che inaugura la stagione primaverile e celebra il trionfo del bene sul male la festa si tiene alla fine della stagione invernale, nella prima luna piena del mese.
Nel 2011 Holi è stato il 20 Marzo.

La manifestazione più grande del nostro emisfero si tiene a Spanish Fork, Utah, USA.
Quest'anno la manifestazione si è tenuta il 24 e il 25 Marzo hanno partecipato 40.000 persone e sono stati lanciati in aria 120.000 sacchetti di polveri colorate


La celebrazione rievoca il mito hindu di Prahlad: la malvagia demone Holika voleva arderlo vivo ma il bambino riuscì a fuggire per merito della sua ferma devozione a Vishnu. Mentre la strega lo trascinava nel fuoco, Prahlad ripetè il mantra Hare Krishna e Holika prese misteriosamente fuoco.
(Che non ho capito che c'entra con i colori ma è bellissimo lo stesso!)

Durante la festa gli artisti presenti suonano moderne interpretazioni del mantra in chiave rock e R&B.




Fonti:
Wikipedia
the Atlantic
Leganerd



CAFElab REWIND: Progettare il bagno!


Una serie di articolo "scelti da voi", i più letti del blog e da noi riproposti!

Il bagno è ormai diventato in casa uno spazio multifunzione, dove, oltre ad espletare le basilari funzioni igieniche, rilassarsi e prendersi cura del proprio corpo.
Queste esigenze divengono difficili da soddisfare utilizzando i pochi mq di solito riservati a questo ambiente, spesso di superficie davvero ridotta.

LEGISLAZIONE

In caso di ristrutturazione o semplice rinnovamento del proprio bagno, e' utile conoscere cio' che prescrive la legge per tale ambiente: per motivi igienici è infatti necessario che il bagno sia dotato di lavabo, vaso, bidet, doccia o vasca da bagno (almeno uno dei due o più bagni presenti eventualmente nell'abitazione); in ogni caso, è necessario seguire le regole indicate nel Regolamento Edilizio e nel Regolamento d’Igiene locali.
E' comunque necessario che il bagno sia alto minimo 2.40 m e che sia areato, in maniera naturale (con finestra) o forzata (con impianto di areazione).
Inoltre, se il bagno affaccia direttamente sulla cucina, è necessario che sia diviso da questa da un antibagno, che puo' contenere il lavabo, ma assolutamente non il vaso igienico.
Se si intende semplicemente sostituire i rivestimenti a pavimento e parete ed i sanitari, non è necessaria alcuna autorizzazione; in alcuni comuni tuttavia e' facoltativo consegnare una Dichiarazione di inizio lavori per opere di manutenzione ordinaria.
Se invece si vanno a demolire e ricostruire le murature, è necessario farsi redigere da un tecnico una DIA (Denuncia di Inizio Attività) ai sensi dell’Art. 22 del DPR 380/2001, che andrà presentata in Comune.
A fine lavori inoltre,. sarà necessario far redigere un tecnico una seconda pratica, per comunicare le modifiche murarie in Catasto.

PROGETTAZIONE E DIMENSIONAMENTO

E' utile sapere che la larghezza minima per un bagno può essere di 1,2 m; le dimensioni standard per un vaso variano da una larghezza di 45 ad una più ridotta di 35 cm, mentre la profondita' va da 55 a 48 cm.
Per quanto riguarda il lavabo, esistono numerose varianti in commercio, sia per forma che per dimensione; è consigliabile tuttavia se e' stato scelto un lavabo da appoggio, predisporre un piano profondo almeno 45 cm.
Per quanto riguarda l'ingombro dato dalla vasca da bagno, bisogna tener conto che i modelli base rettangolari sono larghi 70 o 80 cm, per una lunghezza minima (può chiaramente essere incrementata) di 1.50 m.
Un discorso a parte va fatto per le vasche angolari, di solito con dimensioni minime di 1.25 x 1.25 cm.
La doccia invece presenta molteplici alternative; tenendo conto che per essere comoda dovrà essere profonda almeno 70 cm, può essere racchiusa da una cabina in muratura, da decorare a piacimento con il rivestimento scelto, oppure da un box di cristallo prefabbricato, o da una cabina su misura.
Stessa cosa dicasi per il piatto: puo' essere scelto un piatto in ceramica oppure realizzato su misura con le piastrelle.

SOLUZIONI PER DIMENSIONI MINIME

Innanzitutto e' da tener presente che in un bagno di dimensioni minime, e' possibile alloggiare vaso e bidet in 1.2 m.
Quindi, e' consigliabile dove possibile, l'inserimento di una porta scorrevole o con ante a libro, con apertura del vano porta con larghezza minima di 60 cm, in modo da eliminare l'ingombro dell'anta.
Inoltre, nella scelta del calorifero, in questi casi e' bene privilegiare modelli stretti e alti, che comunque sviluppino le calorie richieste per l'ambiente.



In questo caso, il bagno è di dimensioni davvero ridotte, 1.2 x 1.8 m.
E' possibile, a vantaggio di una doccia più spaziosa, sacrificare il bidet, inserendo ad esempio una piccola doccia adatta allo scopo, vicino al vaso, oppure, conservando vaso e bidet, ricavare la doccia a filo pavimento, nello spazio di risulta tra sanitari e lavabo, realizzando una piccola pendenza nel pavimento per far comunque defluire l'acqua verso il foro di scarico in modo corretto.



Il secondo bagno, stretto e lungo, di dimensioni minime sul lato corto (1.2 x 2.6 m) permette comunque l'inserimento, oltre che di entrambi i sanitari, di una comoda cabina doccia ( 0.8 x 1.2 m), in muratura o in cristallo, e a seconda dell'apertura del vano porta, di un lavabo da appoggio.



In quest'ultima tipologia quadrata ( 2.00 x 2.00 m ), si può inserire comodamente o una vasca da bagno ( 0.80 x 1.60 m ) o una cabina doccia molto ampia, eventualmente con soffione e doccia " a telefono" da usare con una piccola seduta.
In entrambi i casi, è possibile inserire un lavabo con piano da appoggio e relativo mobile, protetta dagli spruzzi di doccia o vasca, da una sottile parete in cristallo.
E' una buona soluzione, che permette di dare la sensazione di un ambiente più ampio e per dare una maggiore luminosita', di rivestire la parete dietro il lavabo con uno specchio.



2011: previsioni di colore



Ecco i colori più trend, che caratterizzeranno a livello mondiale il 2011, cercati per voi da CAFelab Studio!

Hot Pink
Il Rosa acceso è un colore audace, ma allo stesso tempo moderno e di grande effetto visivo; accoppiato ai colori neutri o ai grigi "moderni", grazie ai riflessi dona nuova vita anche ai pavimenti.




Dark teal
Verde-acqua scuro, un colore per interni molto "maschile"!




Sand
Ispirato ai toni della natura, sabbia e pietra, introduce colori neutri, legati alla natura, per un effetto davvero rilassante!




Smoke
Smoke è una tonalità di grigio molto sofisticata; adatta a camere da letto e bagni, può trovare poto anche sul soffitto, per un effetto a contrasto.





Soft Gray
Il Soft Gray è un colore dai toni rilassati, moderni; trova applicazione nelle dimore storiche, o per colorare corridoi e porte, per un effetto morbido e super-chic.




Colore borderline, di confine tra i toni caldi dei marroni e i toni freddi dei grigi; serve per riportare calma e compostezza in una stanza.




Fern Green (Verde Felce)
Verde particolare, carico, dà l'idea di trovarsi in un sottobosco; ideale per rilassarsi.




Lime Green
Il Verde Lime è un colore fresco e frizzante, molto giovanile; per case moderne e non solo...




Lemon Yellow
Colore rilassato e informale, il Giallo è ideale per chi vuole dare una sferzata di energia alla propria vita; tonalità d'accento, dà calore agli ambienti che lo ospitano, proprio come un raggio di sole, da cui prende il colore.





Roma: Moa Casa e Piazza 2.0 Doppio Senso



Doppio Senso vuole essere una piattaforma di incontro per dare voce e visibilità al tema dell'artigiano/designer.
Per creare una rete relazionale con laboratori artigianali, piccole e medie imprese, attività commerciali, studenti, istituzioni interessate allo scambio e alla ricerca di nuovi canali culturali e commerciali aperti al valore del design.
Per sviluppare strategie, servizi e prodotti che ben si legano alle tecniche di quasi auto-produzione con cui la maggior parte degli artigiani/designer si confronta e realizza le sue idee, e che si ritiene essere ricchezza piuttosto che limite.


L'evento

Tra eventi di food design e conversazioni intorno a tè, caffè e pasticcini sul tema del “fare rete” e della creazione del personal branding, sabato 7 Maggio dalle 15.00 alle 18.00 si cercherà di capire insieme a designer, blogger e aziende del settore cosa significhi essere Artigiani/Designer 2.0 e come realizzare il proprio business, sfruttando al meglio i nuovi mezzi di comunicazione sociale.
Gli artigiani/designers di Doppio Senso, oltre al talento creativo con la presentazione della loro produzione, dimostreranno anche la loro capacità di fare networking sfruttando i social networks e cercando di raggiungere in maniera più semplice e diretta il consumatore/individuo "mettendoci la faccia".

Designer partecipanti:
Alessandra Marè, Perax, Luca Scarpellini-Usedesign, Dezign Studio, Esprimo Design, Elena D'Ippolito-Grand'agio, Moga Modern Gallery, Emilia Siano-Rossana Cirimele, Federica Righini, Eleonora Mariotti,En=Joy Gioielli, 3s Joli Accessoires, Ciampoli-Marseglia designers

Blogger partecipanti:
Staff/Inkiostrando, Luca Casarotto/Youngdesigner, Olivia Calò/Blog Arredamento, Roberto Arleo/Design With Love, Staff/Designtrasparente, Emanuela Carratoni&Fabio Cipriano/CAFElab.

Sponsor e main partner dell'evento:
Berto Salotti, Bulwark Design, Fa-Sistemi di arredo, Jaquiò, Puntodifuga Legnoedesign, Bricofer-Pomezia

Appuntamento dal 30 aprile all'8 Maggio con Piazza Doppio Senso a Moa Casa edizione Primavera 2011, la fiera dell'arredo e del design.

Concept: Emiliano Brinci, Michele Fanfulli, Francesca Soluzioni
Art direction: arch. Michele Fanfulli
Exhibit & Graphic design: Emiliano Brinci, Michele Fanfulli
Allestimento strutture espositive: Puntodifuga Legnoedesign
Contatti: doppiosensoad@gmail.com www.artigianidesigner.blogspot.com

Informazioni Piazza 2.0 Moacasa ed. primavera

Dove: presso la Nuova Fiera di Roma - Ingresso EST- Padiglione 2 – Stand 20
Quando: dal 30 Aprile all’8 Maggio
Dal Lunedì al Venerdì: dalle ore 15.00 alle 21.00
Sabato e festivi:dalle ore 10.00 alle 20.00
Ingresso gratutito dal Lunedì al Venerdì.


Comunicato stampa

L’esigenza di un mix tra materia e creatività, manualità e ricerca, estro e produttività, sta facendo nascere la figura dell'artigiano/designer, con l’obiettivo di unire le due personalità.
Tecnologicamente al passo con i tempi, utilizza computer collegati a macchine laser o a controllo numerico, il cad diventa il linguaggio comune, ma rifinisce il prodotto manualmente. E’ tradizionalmente padrone della materia, ma sa risolvere esigenze di mercato per rispondere a bisogni e desideri dei nuovi consumatori.

Diventa fondamentale l’edizione limitata di piccole serie e collezioni, l’uso di materiali tradizionali ed innovativi e la loro commistione per creare una nuova estetica contemporanea.
Queste maestranze e menti creative dimostrano come progettare con la mano legata alla mente permetta di continuare a pensare da artigiano, senza per questo rinunciare a sperimentazione e ricerca, in linea con l'eredità preziosa del design italiano fondata sul rapporto tra azienda-laboratorio come sistema produttivo flessibile e designer come sperimentatore dotato di forti codici figurativi autonomi.

Una delle specificità della storia del design italiano è proprio il poter dare nome e volto ai titolari delle principali aziende-laboratorio; una nuova richiesta di autenticità e trasparenza da parte dei consumatori, ridà importanza ad un ruolo che l'artigiano/designer riesce ad incarnare al meglio in quanto riconoscibile come individuo con cui confrontarsi.

Diventa strategicamente importante la divulgazione di tale cultura del progetto, per far conoscere al grande pubblico la propria realtà creativa e produttiva, altrimenti invisibile, svincolandosi dalle restrizioni dettate dai processi della distribuzione industriale.
E' proprio il desiderio della comunicazione attiva di idee e risultati che spinge l'artigiano/designer, dopo l'esperienza tradizionale e distinta, a presentarsi autonomamente con propri siti e blog, usando al meglio le potenzialità dei social networks per creare contatti diretti con il proprio pubblico e posizionare al meglio i propri prodotti sul mercato.
Il punto cardine è ancora la possibilità di offrire una buona qualità ad un basso costo ed oggi l’artigiano è un tecnico capace di ri-produzioni.

Convinti che innovazione sia anche trovare modelli di business migliore e delle potenzialità di un simile contesto, capace di valorizzare talento e talenti locali, ma anche di dialogare con le varie realtà del design internazionale, Doppio Senso cerca e crea inedite opportunità di visibilità per gli artigiani/designer.

Si sperimentano nuovi canali di distribuzione: mostremercato in gallerie e fiere, exhibit reali e virtuali, eventi, temporary shop collettivi, corsi e workshop di formazione.

In occasione di Moacasa Primavera 2011, l'architetto Michele Fanfulli, art director dell'evento, ed Emiliano Brinci e Francesca Soluzioni di Atelier Designtrasparente saranno nuovamente insieme per presentare Piazza Doppio Senso, dove andranno in scena oggetti della produzione di artigiani-designer e case histories di bloggers ed aziende.



Tremonti: a maggio Piano Casa e semplificazioni SCIA



Il Ministro Tremonti, intervenuto all'assemblea del Consiglio Nazionale dei Geometri annuncia che l'edilizia potrebbe tornare al centro del rilancio dell'economia italiana.
Il Piano Casa e la Scia "semplificata" faranno parte del Dl sviluppo annunciato per i primi di maggio nel Consiglio dei Ministri, nell'ambito del Programma nazionale di riforma .

1. Piano Casa
L'ennesimo rilancio del Piano Casa prevederà ampliamenti del 20% sull'esistente e del 30% sul nuovo.Nel Verrà proposta inoltre una disciplina statale di principio, cui dovrà seguire la disciplina regionale, che autorizza interventi di demolizione e ricostruzione - anche con delocalizzazione degli edifici dismessi - con bonus cubatura, e possibilità di cambio di destinazione d'usose compatibile.
Secondo Tremonti, il Piano Casa così congegnato dovrebbe riuscire a superare i vincoli imposti da alcune Regioni.

2. Procedure edilizie semplificate
Le proposte riguarderanno un ampliamento dell'applicazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per interventi edilizi di piccola entità senza aumento dei volumi e l'introduzione del silenzio-assenso per il rilascio del Permesso di Costruire.



Aiuto! Lo spazio non basta più!



Come tutti gli anni, al momento del cambio di stagione, ci si accorge che, ahimè, lo spazio non basta davvero più! Sarà colpa di quegli abiti a cui non si poteva propio rinunciare nel periodo dei saldi, o di quelle borse in tinta con i differenti (tanti...) capi di vestiario, o delle scarpe, giustamente in varie tinte foggie...Tant'è!

Se lo spazio a disposizione sembra non essere più sufficiente a contenere vestiti, scarpe o oggetti, la soluzione potrebbe essere più semplice - e meno costosa - di quanto si pensi.

Ecco tre opzioni per provare a crearne di più!

1.Cambiare le funzioni!
Il modo più semplice per creare più spazio, senza demolizioni di muri, è quello di cambiare la funzione del vostro spazio esistente. Aggiungere nuovi armadi o ampliare quelli vecchi, magari in altezza o solo in larghezza, aggiungendo ante.
Un'altra opzione potrebbe essere quella di convertire la soffitta al piano di sopra o la cantina al piano di sotto in un' altra, magari una bella cabina-armadio! Stesso discorso per la stanza degli ospiti, se raramente utilizzata: potrebbe essere il momento di rinunciarvi e aggiungere una nuova zona studio o zona divertimento...

2.Ridisegnare
Seconda opzione: abbattere alcuni muri e ridisegnare le aree esistenti.
Nello specifico, buttando giù alcuni muri si può creare una cucina più grande, con abbastanza spazio per cucinare e mangiare, o per la tanto agognata isola...infatti combinando cucina e soggiorno, si possono creare ampi spazi aperti per dare respiro alla zona giorno! Oppure, il bagno sembra davvero troppo piccolo e non si sa dove mettere trucchi e accessori di bellezza? Magari ricalibrando il disimpegno, a volte fonte di recupero di molto spazio sprecato, si può riuscire ad inserire armadi, mobili o semplicemente mensole al bagno esistente...


3. Aggiungere
Quando tutti gli spazi esistenti sono stati utilizzati, rimodulati o divisi, quando davvero non entra più uno spillo in casa...c'è ancora un'altra opzione per creare più spazio. Ad esempio, dove possibile, chiudere con infissi in vetro balconi o terrazzi crea nuovi ambienti con funzioni inaspettate. Oppure, utilizzare in modo creativo i sottoscala, aiuta ad inventare spazio dove davvero non c'è ne è più!



Piano Casa Lazio: quando la svolta?



Ormai la "beffa" del Piano Casa si trascina, con liti e veleni da circa un anno...
Sbandierato come la soluzione a ogni problema legato all'edificazione, visto dai detrattori come portatore di cubatura gratis, il Piano Casa in realtà è ancora incatenato al blocco di partenza.

Vincolato da parametri troppo rigidi, il Piano Casa è risultato quasi inattuabile; ad oggi solo poche decine di domande sono state fatte per provare ad aumentare le cubature disponibili o per interventi di demolizione e ricostruzione.

Penalizzante è stato soprattutto l'obbligo di adeguamento antisismico dell'intero edificio su cui il Piano Casa si andava ad applicare.

Nel Lazio, la giunta Polverini, in ottobre ha approvato una proposta volta a semplificare il provvedimento, soprattutto nei casi di riqualificazione urbana, per rilanciare il settore edilizio, tutt'ora in crisi.
Tuttavia sarebbeopportuno che le semplificazioni proposte fossero accompagnate da un coordinamento tra le varie Amministrazioni, per ridurre al minimo i tempi di attuazione.

Attualmente, in vista dell'esame dei 1.177 emendamenti presentati alla giunta, si prevede che il Piano Casa slitterà di due mesi (almeno...); quindi, bisognerà attendere altri 90 giorni affinchè i Comuni, deliberino su eventuali limitazioni o ambiti di intervento.



PROMO: CAFElab Studio di Architettura






INFORMAZIONI E PREVENTIVI
per dare una nuova immagine alla tua casa o al tuo luogo di lavoro, non esitare a contattarci:

CAFElab - Studio di architettura
info@cafelab.it
www.cafelab.it



Contact Form: CAFElab Studio di Architettura



CAFElab - architetti a Roma


Html email form powered by 123ContactForm.com | Report abuse



Buona Pasqua!!!





Un Miliardo di Azioni Verdi per la Terra



Dopo gli ultimi disastri ecologici si sentiva il bisogno di un richiamo internazionale al rispetto dell'ambiente e ad uno sforzo per creare una green-economy.

La Giornata Mondiale della Terra
è nata nel 1970 negli Stati Uniti ed è contraddistinta da eventi e impegni volti alla conservazione delle risorse naturali della madre Terra. Nel 2009 la celebrazione ha avuto il riconoscimento delle Nazioni Unite e per l’edizione di quest'anno è prevista l’adesione di 114 paesi.

Il tema del 2011 è Un Miliardo di Azioni Verdi: cioè un miliardo di azioni dei singoli cittadini, imprese, associazioni, che l’Earth Day Network mira a raggiungere prima del Summit della Terra che si terrà in Brasile dal 14 al 16 maggio del 2012.

Segnaliamo gli Ecoconsigli del WWF

Molto interessanti sono le Azioni del Buon Senso una raccolta di consigli e testimonianze sul sito www.giornatamondialedellaterra.it Partner italiano dell'Earth Day Network.
Dopo aver riflettuto su come dare il proprio contributo alla causa del Miliardo di Azioni Verdi si potrà compilare un form sul sito.

Siamo lieti anche di riportare l’iniziativa promossa dal presidente della provincia di Roma, Zingaretti, che ha deciso di piantare più di 12.000 alberi in 11 comuni appartenenti al territorio della provincia di Roma.

E voi? Quale sarà il vostro impegno per il pianeta?



Pasqua: Egg Architecture!


 
 Mumbai, The Cybertecture Egg

E' Pasqua: ecco le architetture " a uovo" sparse nel mondo!



China, The Bei­jing Opera House


China, Shenzhen, The Tiley Opera House


Londra, The City Hall


Albany, The Egg


the world’s largest Ukrainian Easter egg stands



Turchese per sognare...



Visto l'inizio delle vacanze di Pasqua, una meta da sogno, ma allo stesso tempo vicina e accessibile: Santorini!


  Il Grace hotel a Santorini è un esclusivo hotel, membro del premiato Grace Hotels Group.
L'hotel è incluso nel Tatlers 2011, cioè la lista dei 101 migliori hotel del mondo.


Situato nella splendida cornice di Imerovigli nel nord-ovest dell'isola, in alto, sopra la famosa caldera a mezzaluna che caratterizza Santorini.


Il Santorini Grace è il perfetto punto di osservazione da cui guardare il famoso  tramonto di Santorini, che  comprende il Mar Egeo e le isole circostanti.