Il colore al tempo della crisi




In tempo di crisi...

come ci rispecchiamo nella scelta dei colori per i nostri interni?

Ci manteniamo su toni neutri, pratici e che non passano mai di moda, o ci lanciamo su tonalità esuberanti, per risollevarci un pò il morale?

Sorpresa: secondo gli esperti del colore, in realtà, in questo momento, stiamo facendo entrambe le cose!


Le persone infatti hanno risposte diverse: alcuni dicono 'sì' a colori tenui, cercando colori che pensano avranno una certa longevità, ed altri li sfidano scegliendo a colori vivaci e brillanti, che sollevino i loro spiriti e li facciano sentire bene.

Oggi una tonalità neutra può avere proprietà camaleontiche, adattarsi nel tempo a diffrenti stili e ambientazioni, mentre ormai colori con toni profondi come rosso porpora, blu navy, verde cupo sono percepiti come classici.

L' "Indice Lipstick", un noto barometro finanziario per l'industria cosmetica, dimostra che le vendite di cosmetici (rossetti in particolare) salgono quando l'economia rallenta, perché le donne sono più motivate ​​ad esprimersi con piccoli acquisti quando non possono permettersene di grandi.
Pare esista un effetto parallelo nell'interior design: quindi la scelta di un arredo di dettaglio o di un nuovo colore per le pareti potrà essere un buon modo per bandire la tristezza portata dalla crisi!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...