Ristrutturazioni e detrazione 36%: cosa cambia



newsletter
subscrive


 In base al Dl Sviluppo ( sull'art. 1, comma 1, lett. a), DM n. 41/98 dal Dl 13.05.2011, n.70) mutano gli adempimenti necessari per accedere alla detrazione del 36% in ambito di ristrutturazioni.

Cosa cambia:


1. viene abolito l'obbligo di Comunicazione di Inizio Lavori al Centro Operativo di Pescara;
in sostituzione di tale comunicazione dovranno essere indicati in dichiarazione dei redditi:

  • dati catastali identificativi dell'immobile;
  • chi effettua i lavori (es. inquilino, proprietario, usufruttuario ecc);
  • estremi del titolo edilizio.

2. viene abolito l'obbligo di indicare in fattura il costo della manodopera

NB. La comuncazione sarà ancora necessaria per i lavori iniziati prima del 14 maggio 2011, data di entrata in vigore del Decreto.

Inoltre, se la spesa complessiva supera i 51.645,69 euro, sarà necessaria un'attestazione dei lavori sottiscritta da un professionista iscritto all'Albo degli Architetti, Ingegneri, Geometri o di altro soggetto abilitato.
(in ogni caso il mancato invio non causerà il decadimento della detrazione, poichè il tetto limite di spesa detraibile è attestato a 48.000,00 €).

Dove necessario, il soggetto che gode della detrazione, dovrà comunicare alla ASL competente la notifica preliminare (relativa alla sicurezza sul cantiere) prima dell'inizio dei lavori.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...