Progettiamo la cucina?




Al momento di comprare una cucina nuova, prima di confrontarsi con qualsiasi "veditore", sicuramente sarebbe bene procedere ad un dimensionamento di massima ed aver ben chiaro in mente qual'è la disposizione ottimale di piani di lavoro o pensili.

Innanzitutto bisogna verificare quale sarà la lunghezza della parete che conterrà gli elementi della cucina, per non incappare in inutili costi per fuori misura o per accorgersi che la colonna-forno tato desiderata non c'entra proprio!

1. E' bene tener presente che una cucina è formata da moduli multipli di 15cm e che il modulo standard per eccellenza è da 60 cm; poi ci saranno moduli da 30 cm, 45 cm, 90 cm, 105 cm, da considerare per evitare pezzi su misura, più costosi,


2. Ricordarsi di conteggiare 1 cm di tolleranza per lato ed 2 cm in più se sono previste piastrelle;



3. Al momento dell'inserimento del frigo, è necessario prevedere 5 cm in più per far si che la porta con maniglia orizzontale si apra completamente; addirittura 10 cm in più per un frigorifero con anta bombata;  20 cm in più per un frigo di tipo americano;


4. La larghezza di ogni elettrodomestico ad incasso scelto ovviamente andrà accuratamente verificata, così come la libertà di movimento e la facilità di utilizzo;


5. Se la composizione finisce a ridosso di una porta buona regola è tenersi staccati dalla spalletta di circa 5cm per  non sbattere sulla cornice della porta. Con una fascetta di tamponamento si maschererà il foro e con il piano di lavoro si arriverà fino alla parete;


6. Se c'è una base che arriva sotto una finestra, è necessario per posizionare la soglia della finestra alzarsi almeno 3 cm sopra l'altezza della cucina.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...