ADI DIPARTIMENTO IMPRESE PRESENTA: KARTELL




Il settimo e ultimo appuntamento del 2011 con IMPRESA DOCET è con KARTELL il 24 maggio alle ore 17.
Nei 120 minuti messi a disposizione per gli studenti – e non solo – l’azienda KARTELL - si racconterà attraverso le parole di Lorenza Luti, Direttore Marketing & Retail , con The successful story of a 60 years old leading design company.
L’incontro si svolgerà presso il POLI.design, sarà presente come sempre Ultrafragola, il canale web TV di design che trasmette in streaming gli incontri.

KARTELL

24 maggio 2011 alle ore 17.00
Campus Bovisa -Edificio PK – Aula Castiglioni
Via Giovanni Durando 10 a Milano
Questo primo ciclo di appuntamenti IMPRESA DOCET termina il 24 maggio 2011.
Organizzati dal Dipartimento Imprese ADI - Associazione per il Disegno Industriale – che hanno
visto le Imprese Associate impegnarsi in incontri con gli studenti universitari delle facoltà di design,
architettura e ingegneria che vogliono cominciare ad avvicinarsi al mondo del lavoro
confrontandosi con imprenditori, art director, ingegneri, direttori

KARTELL

Fondata nel 1949 a Milano dal giovane ingegnere chimico Giulio Castelli, con lʼintento di “produrre oggetti che avessero caratteristiche innovative, intese come applicazione di nuove tecnologie produttive, rivolte allʼeconomia del materiale e allʼefficienza del processo”. Nel 1988, alla soglia dei settantʼanni, Giulio Castelli passa il timone a Claudio Luti, che rileva il Marchio e che ne diventa Presidente.
Creatività e tecnologia, glamour e funzionalità, qualità e innovazione: una combinazione di fattori straordinaria che insieme a una visione strategica di distribuzione ha contribuito a sancire il successo di Kartell.
Azienda leader del design, Kartell si propone a un pubblico internazionale con una collezione unica per originalità, varietà e ampiezza di gamma. Con i suoi 60 anni di storia magistralmente raccontati attraverso tutti i suoi prodotti, che esprimono il linguaggio e lʼatmosfera del periodo in cui sono nati, ma, allo stesso tempo, sono degli oggetti contemporanei che portano con sé molti altri valori e messaggi. Tutto questo li ha resi parte integrante del paesaggio domestico.
I prodotti sono polifunzionali e trasversali, di facile fruizione e dallʼindubbio appeal estetico. Colore, ironia, gioco dei sensi, trasparenze e forme uniche per oggetti unici: il prodotto Kartell è riconoscibile a prima vista in tutto il mondo per lʼemozione che regala, la sua durevole funzionalità e lʼindiscussa qualità. La continua evoluzione nellʼutilizzo dei materiali e la sperimentazione di nuove tecnologie volte a scoprirne proprietà inedite, sono fondamentali per lo sviluppo del prodotto Kartell sia per quanto riguarda la ricerca di prestazioni funzionali che per lo sviluppo di nuove qualità estetiche, grazie a questa continua ricerca è stato possibile introdurre la satinatura, la trasparenza, la flessibilità, la resistenza ad agenti atmosferici, la morbidezza e il touch.Con Kartell hanno collaborato e collaborano designer di fama mondiale.
Lʼattività dellʼazienda si articola su due fronti: LABWARE, materiali da laboratorio, e HABITAT, dedicata ai mobili, ai complementi dʼarredo e allʼilluminazione (reintrodotta con successo in catalogo a partire dal 2000). Oggi Kartell esporta il 75% del suo fatturato in 100 paesi del mondo. Nei suoi 60 anni di attività, Kartell ha conquistato unʼinvidiabile serie di prestigiosi riconoscimenti internazionali, fra cui nove Compassi dʼOro e il riconoscimento al Museo Kartell come “miglior museo dʼimpresa” da parte del Guggenheim Museum nel 2000.
Lorenza Luti - Direttore Marketing & Retail di Kartell
Inizia la sua esperienza lavorativa fuori dallʼazienda di famiglia, in Ermenegildo Zegna. Nel 2002 prende in carico il management del flagstore Kartell di Milano, il principale punto vendita del brand.Successivamente trascorre un anno a Parigi, per continuare la sua esperienza nelle vendite come area manager dei clienti Kartell della capitale francese.
Nel 2005 Lorenza lascia Parigi per approdare nel quartier generale dellʼazienda di famiglia, in qualità di direttore marketing e retail del marchio di design. Grazie a unʼintensa politica di espansione globale del brand, sotto la sua guida il retail arriva a contare 120 negozi monomarca e 150 shop-in-shop. Nel frattempo, le attività di marketing da lei seguite accrescono la brand awareness e implementano le attività di comunicazione e co-branding a livello internazionale.
Nel 2008 Lorenza dà il via a una nuova brand extension: con il progetto “Glue Cinderella” nasce infatti la prima collezione di calzature Kartell, naturalmente in plastica. Frutto del know-how di Kartell nei materiali plastici, le ballerine sono state realizzate con una produzione industriale, utilizzando una tecnica ad iniezione che ha permesso di ottenere per la prima volta il bicolore e di coniugare texture opaca e trasparente in un medesimo modello. Sulla scia del successo internazionale delle Glue Cinderella, la collezione di calzature si amplia stagione dopo stagione con nuovi modelli, mentre si pensa a un allargamento al settore accessori e a nuove collaborazioni.
“Kartell per me non è solo un'azienda di design, ma un vero e proprio brand di lifestyle” afferma Lorenza Luti.“E da oltre 60 anni è il marchio numero uno nella sperimentazione dei materiali plastici, che ha fatto della trasparenza il suo trade-mark; quindi, quando ho iniziato a pensare a una linea di scarpe, è stato spontaneo applicare al prodotto il nostro DNA”.
Lorenza si occupa del Museo Kartell, in qualità di Segretario Generale della Fondazione.Il Museo, vincitore del premio Guggenheim come “miglior museo dʼimpresa”, è basato a Noviglio, di fianco alla sede dellʼazienda. Lorenza è anche parte del Consiglio direttivo di Musei Impresa.

Informazioni su IMPRESA DOCET:
ADI – Associazione per il disegno Industriale
Sig.ra Yara Cutolo - y.cutolo@adi-design.org
Informazioni per la stampa:
Alam per comunicare - alamsas@tuttopmi.it




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...