Piano Casa Lazio: quando la svolta?




Ormai la "beffa" del Piano Casa si trascina, con liti e veleni da circa un anno...
Sbandierato come la soluzione a ogni problema legato all'edificazione, visto dai detrattori come portatore di cubatura gratis, il Piano Casa in realtà è ancora incatenato al blocco di partenza.

Vincolato da parametri troppo rigidi, il Piano Casa è risultato quasi inattuabile; ad oggi solo poche decine di domande sono state fatte per provare ad aumentare le cubature disponibili o per interventi di demolizione e ricostruzione.

Penalizzante è stato soprattutto l'obbligo di adeguamento antisismico dell'intero edificio su cui il Piano Casa si andava ad applicare.

Nel Lazio, la giunta Polverini, in ottobre ha approvato una proposta volta a semplificare il provvedimento, soprattutto nei casi di riqualificazione urbana, per rilanciare il settore edilizio, tutt'ora in crisi.
Tuttavia sarebbeopportuno che le semplificazioni proposte fossero accompagnate da un coordinamento tra le varie Amministrazioni, per ridurre al minimo i tempi di attuazione.

Attualmente, in vista dell'esame dei 1.177 emendamenti presentati alla giunta, si prevede che il Piano Casa slitterà di due mesi (almeno...); quindi, bisognerà attendere altri 90 giorni affinchè i Comuni, deliberino su eventuali limitazioni o ambiti di intervento.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...