Finanziaria 2011: ecco le novità per l'edilizia




Il "Patto di Stabilità" è stato approvato in seguito alle richieste avanzate dagli esponenti del settore delle costruzioni, gravemente danneggiati nell'ultimo periodo dai ritardati pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni.

La Finanziaria ha istituito un fondo da 60 milioni di euro per il 2011 per il pagamento degli interessi passivi maturati dai comuni a causa del ritardato pagamento dei fornitori, tenendo conto che gli effetti negativi sull’indebitamento netto non possono superare i 480 milioni.

Oltre al "Patto di Stabilità" le novità introdotte dalla Legge di Stabilità per il 2011(ex Finanziaria) prevede:
La detrazione in 10 rate annuali, anziché in 5, del 55% sulle spese per la riqualificazione energetica degli edifici sostenute nel 2011 con scadenza entro il 31 dicembre 2011. L’agevolazione destinata alla riqualificazione energetica interesserà i fabbricati esistenti appartenenti a tutte le categorie catastali, anche rurali.

Ricadono nell'agevolazione:
  • interventi di riqualificazione globale su edifici esistenti, fino ad un massimo di 100.000 euro, pari al 55% di 181.818,18 euro;
  • interventi sugli involucri degli edifici (strutture opache e infissi), fino ad un massimo di 60.000 euro, pari al 55% di 109.090,90 euro;
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, fino ad un massimo di 60.000 euro, pari al 55% di 109.090,90 euro;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, fino ad un massimo di 30.000 euro, pari al 55% di 54.545,45 euro.
Destinatari della detrazione sono, analogamente agli anni precedenti, le persone fisiche, le società di persone e le società di capitali, le associazioni tra professionisti e gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...