Progettare piccoli spazi: home office



Lo spazio è una risorsa da valorizzare

Non è infrequente scontrarsi con i limiti delle nostre abitazioni e vedere frustrate le proprie "aspirazioni abitative".
In questo esempio la necessità di realizzare un home office e mantenerlo completamente separato dalla zona abitativa della casa trovavano due ostacoli determinanti: le dimensioni ridotte dell'appartamento e il fatto che l'edificio fosse realizzato in setti di cemento armato, che precludevano la possibilità di variare la distribuzione interna.

Yuko Shibata, architetto giapponese, ha risolto il problema con SWITCH: una divertente parete scorrevole che trasforma la (piccola) sala da pranzo in una sala riunioni e libreria.
Semplice ed economico!




fonte Dezeen




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...