8 permessi da richiedere per partire con i lavori!




Sono ben 8 le tipologie di titoli edilizi e adempimenti che i privati, dopo il decreto incentivi (Dl 40/2010) e la manovra d'estate (Dl 78/2010) si trovano a dover richiedere per poter iniziare i lavori...

In ordine di semplicità di intervento, ecco i titoli edilizi vigenti:

1. interventi liberi (articolo 6, comma 1, Dpr 380/2001, come modificato dalla legge 73/2010, che ha convertito il Dl 40/2010);
2. comunicazione di inizio lavori (comma 2 dello stesso articolo, modificato dalla stessa legge);
3. comunicazione inizio lavori con relazione tecnica asseverata (comma 4, dello stesso articolo, modificato dalla stessa legge);
4. Scia (segnalazione certificata di inizio attività) (articolo 19 della legge 241/1990, come modificato dalla legge 122/2010, che ha convertito il Dl 78/2010);
5. Dia (denuncia di inizio attività) (articolo 22, commi 1 e 2, del Dpr 380/2001);
6. Super-Dia (comma 3 dello stesso articolo);
7. Permesso di costruire (articolo 10 del Dpr 380/2001);
8. Permesso di costruire gratuito (articolo 22, comma 7, del Dpr 380/2001).

In realtà le procedure sono in tutto 24, perché ogni titolo cambia a seconda che l'immobile interessato dai lavori:

* non sia soggetto a vincolo (in questo caso non serve autorizzazione paesaggistica);
* sia soggetto a vincolo e oggetto di interventi di lieve entità (serve l'autorizzazione paesaggistica semplificata del Dpr 139/2010);
* sia vincolato e oggetto di interventi non di lieve entità (serve l'autorizzazione paesaggistica ordinaria ai sensi del Dlgs 42/2004).




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...