SCIA tutte le DIA porta via?



Da una sigla all'altra, assonanze a parte, ecco come cambia la pratica DIA, introdotta tramite Testo Unico nel 2001, ed ora pare, soppiantata dalla nuova SCIA!

1. La SCIA sostituisce la DIA nelle normative regionali o nazionali, dove è richiesta.

2. La SCIA non potrà essere usata in presenza di vincoli di natura ambientale, paesaggistica o culturale, in caso di atti rilasciati dagli organi preposti alla difesa nazionale, alla pubblica sicurezza, all'immigrazione, asilo e cittadinanza, nonchè all'amminisstrazione della giustizia.

3. La SCIA andrà accompagnata da:
- dichiarazioni sostitutive per le certificazioni richieste, atto di notorietà per ogni punto dove il Dpr 445/2000 permette l'autocertificazione;
- elaborati grafici, asseverazioni ed attestazioni redatte da tecnici abilitati.

4. Verifiche
- entro 60 gg il comune può bloccare i lavori e richiedere la messa in pristino, dando tempo 30 gg eventualmente all'interessato per mettersi a norma;
- dopo 60 gg l'amministrazione può intervenire se sussiste la possibilità di danni verso il patrimonio culturale e artistico, per l'ambiente, per la salute, per la sicurezza pubblica o la difesa nazionale.


INFORMAZIONI E PREVENTIVI

Per eventuali info e preventivo per la redazione e presentazione di pratiche edili e Variazioni catastali, se ti serve un Tecnico Abilitato, non esitare a contattarci: CAFElab - Studio di Architettura
info@cafelab.it - 06.7185405 (per Roma e Lazio)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...