Autorizzazione paesaggistica: via alla velocizzazione




post allegato alla newsletter del 02/09/10 per abbonarti clicca qui


Il Dpr 139/2010, in vigore dal 10 settembre, fissa un termine di 60 gg per l'ottenimento di una risposta definitiva da parte delle pubbliche amministrazioni.

Viene semplificata in sostanza la conferenza dei servizi, che scattava quando l'area su cui sorgeva l'immobile era soggetta a vincoli di vario tipo, che richiedevano i pareri incrociati di vari enti, fra cui soprintendenza e regioni, e che di solito rallentavano non poco l'iter burocratico dei progetti.
In particolare beneficerà di questa innovativa norma semplificata, l'autorizzazione paesaggistica, riguardante gli interventi codificati al titolo III dei Beni Culturali.

In ogni caso i limiti di questa norma emergono subito nei centri storici, dove la semplificazione non è mai ammessa.

Rientrano nella casistica della semplificazione i seguenti interventi:

- creazione di box e autorimesse
- installazione di antenne paraboliche
- creazione di nuovi terrazzi
- pannelli solari e fotovoltaici
- creazione di serbatoi Gpl fuori terra
- realizzzaione di tettoie o porticati
- modifica o creazione di nuovo balcone
- realizzazione o modifica di cancelli o muri di contenimento del terreno
- impianti di telecomunicazione elettronica come antenne o ripetitori




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...