10 consigli per pagare il giusto prezzo in una ristrutturazione




post allegato alla newsletter del 19/05/10 per abbonarti clicca qui


Quando si decide di intraprendere lavori di ristrutturazione della propria abitazione, guardandosi intorno, capita di sentire storie di persone che sono state raggirate da imprenditori senza scrupoli o di chi, al contrario, ha pagato un prezzo fin troppo bello per essere vero.

Nella pratica, esistono diversi modi per far si che l'importo pattuito per il vostro progetto non vi sfugga di mano. Ecco alcuni consigli per aiutarvi a pagare il "giusto prezzo" per la vostra ristrutturazione.

1. Ottenere quanti più preventivi possibile.
Cercate di ottenere per i materiali e le forniture da comprare quanti più preventivi diversi; in questo modo sarete di in grado di confrontare i diversi prezzi e le diverse offerte e di scegliere quella per voi più vantaggiosa.

2. Conoscere i prezzi dei materiali.
Conoscere i prezzi dei materiali necessari, soprattutto quando chiedete all'appaltatore di comprarli per voi, può mettervi al sicuro da eventuali ricarichi eccessivi.

3. Risparmiare soldi senza sacrificare la qualità.
E' davvero inutile cercare di risparmiare al momento dell'acquisto di materiale edile o elettrico; sicuramente prodotti di qualità scadente porteranno problemi nel medio-lungo termine.

4. Scegliere il finanziamento più adatto.
Come per i materiali, è giusto cercare e scegliere il piano di finanziamento più adatto per le vostre esigenze, in modo da non avere sorprese con i tassi nel lungo periodo.

5. Non apportare modifiche una volta che il lavoro è iniziato.
Cercate di non apportare troppe varianti al progetto iniziale, specialmente a lavori iniziati. Ciò comporterebbe spese aggiuntive sia nei materiali che nelle prestazioni dell'impresa che si farebbero sicuramente sentire in modo significativo sul vostro budget.

6. Fare attenzione alle modifiche in cantiere.
Probabilmente l'impresario vi proporrà delle migliorie al progetto durante la fase del cantiere; se non strettamente necessarie, evitate di accettarle, vi trovereste a fine lavori con parecchie voci in più sul conto finale.

7. Richiedere sconti e agevolazioni fiscali.
cercate di usifruire sempre delle agevolazioni IRPEF del 36% sui costi dei materiali o di quelle del 55% sull'efficienza energetica per recuperare parte delle vostre spese.

8. Design con attenzione.
Evitate le mode "dispendiose" e cercate di evitare troppi dettagli non necessari. Mantenendo il progetto semplice, alcuni tra i costi saranno sicuramente contenuti.

9. Fare il lavoro al momento giusto dell'anno.
Si consideri come il meteo possa incidere sul tempo necessario per completare il lavoro.
Ad esempio, la sostituzione di un tetto durante il mese più piovoso dell'anno potrebbe non essere la decisione più saggia.
Se il vostro lavoro comporta l'esecuzione tubature e impianti, magari è meglio non programmare il lavoro nel corso di un mese in cui la temperatura media è sotto lo zero.

10. Evitare il fai-da-te.
Affidarsi a un professionista vi aiuterà ad avere un'idea dell'ammontare della spesa abbastanza precisa, a risparmiare tempo e a gestire meglio i rapporti con le varie imprese e artigiani.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...