Architetti a 4 euro/ora!!!



In tempo di crisi, pare vinca gli appalti chi riesce ad abbassare il prezzo base d'asta anche fino al 75%...ma come riesce a far ciò?
Ad esempio retribuendo giovani professionisti la"simbolica" cifra di 4 euro/ora per i loro servigi lavorativi!

http://www.architetto.info/Gli-architetti-da-quattro-euro-all-ora_no_comment_x_386.html/



Business card!


Un set di circa 900 business card, per ogni tipo di esigenza ed ispirazione!

http://www.flickr.com/photos/dailypoetics/sets/72057594104389710/



...second life...




E' interessante scoprire, secondo la filosofia del riuso, gli usi inaspettati che donano una seconda vita agli oggetti di uso quotidiano, soprattutto quando divengono oggetti di design, legati ad un'immagine di architettura.
Così ad esempio, una cravatta può divenire elemento che compone una seduta, una cintura in cuoio ormai vecchia parte di un pavimento...

Questo ed altro ancora qui:

htt://19bis.com/objectbis/wp-content/uploads/2009/07/sillon-corbatas.jpg



Making mistakes...




Ognuno preferirebbe essere conosciuto per i suoi risultati, piuttosto che i suoi errori, e così si
tende a minimizzare o passare sotto silenzio errori fatti...apecialmente all'inizio della propria carriera.
All'inizio della loro carriera, gli
architetti si trovano spesso di fronte a spiacevoli esperienze, errori, o pregiudizi. In particolare, i giovani architetti sono suscettibili di essere sospettati di insufficiente esperienza dai clienti... È confortante vedere che anche gli esperti professionisti sbagliano - in effetti, l'industria delle costruzioni, nel complesso, è piuttosto incline all'errore.
La prima cosa di cui un architetto deve essere consapevole èresponsabilità che lui o lei si sta assumendo.
Gli errori non hanno bisogno di avere conseguenze fatali, ma possono anche essere una fonte di nuove idee o spunti...

Su questa rivista digitale viene analizzato il "fare errori" nella professione e il non lasciarsene condizionare in negativo!

Fonte ed immagine:

http://www.wonderland.cx/magazine.html



PUBBLICATE SULLA G.U. DEL 10.07.09 LE LINEE GUIDA PER LA CERTIFICAZIONE ENRGETICA



Il DM del 26 giugno 2009 “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 158 del 10 luglio 2009.
Con questo decreto, che seguiva il Dpr 59/2009 del 2 aprile scorso, vanno a definirsi, in maniera univoca tra Stato e Regioni, i criteri e le procedure applicative riguardanti l'argomento della Certificazione Energetica degli Edifici, attuativa secondo l'articolo 6, comma 9 e dell’articolo 5, comma 1 del Decreto Legislativo 192/2005.

Precisamente all'art. 3, le linee guida sono definite a finalizzare e garantire la promozione di adeguati livelli di qualità dei servizi di certificazione, assicurare la fruibilità, la diffusione e una crescente comparabilità delle certificazioni energetiche sull'intero territorio nazionale in conformità alla direttiva 2002/91/CE, promuovendo altresì la tutela degli interessi degli utenti.



QUANTI ARCHITETTI OGNI MILLE PERSONE?



Che percentuale c'è di architetti ogni mille persone in Europa?
E in Italia?
Per saperne di più su:

http://www.an-architecture.com/2006/07/architects-per-thousand-people_12.html