OGGI ILLUMINIAMO: ingressi e corridoi!




post allegato alla newsletter del 16/12/09 per abbonarti clicca qui

Questi vani, che collegano fra di loro i diversi locali, costituiscono zone filtro fra un locale e l'altro, quindi fra ambienti e attivita' diverse.
L'ingresso è il filtro fra mondo esterno e ambiente privato, e' il luogo in cui si accoglie chi arriva, che comunica la prima impressione dell'abitazione e di coloro che ci abitano.
Inoltre, tutto si svolge in un'area comunque ridotta e prossima alla porta.

E' chiaro, insomma, che merita un adeguato approdondimento!

L'illuminazione consiglibile è di tipo diffuso con eventuali integrazioni localizzate:

  • chiavi, la posta, uno svuotatasche ecc)
  • in corrispondenza della maniglia
  • di un appendiabiti
  • magari di quadri o tappeti ecc


  • illuminare per zone
    In questi ambienti l'illuminazione generale può essere realizzata indifferentemente con apparecchi con distribuzione luminosa diretta o indiretta:
    posizionati a plafone, incassati nell'eventuale controsoffitto o lungo le pareti.

    Tenendo presente che:
  • i corridoi sono generamente privi di illuminazione naturale (finestre) quindi vanno adottati apparecchi con temperatura di colore Calda (2700 - 3000 Kelvin) quindi alogene, lampade ad incandescenza o anche fluorescenti calde.
  • variando le potenze si possono ottenere effetti che variano la percezione dello spazio e quindi contribuiscono alle correzioni prospettiche realizzate con mobili e specchiere
  • nel caso di utilizzo di apparecchi a incasso è bene tenere presente che l'impronta luminosa sulla parete non si deve formare a un'altezza da terra inferiore a quella dell'occhio umano.

    altezza della luce
    illuminare l'ingresso
    Cioe' bisogna mantenere la demarcazione tra zona più illuminata e zona in penombra sempre al di sopra dei 2 metri.




    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...